Informativa
Questo sito utilizza i cookie per offrirti un servizio migliore.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

370 1329174

 

Le tre vie di scarica dell'ansia

 

              

 

Nell'ultimo decennio del secolo scorso, studi, ricerche, proposte terapeutiche hanno contribuito a definire i tre canali principali di scarica dell'ansia:

  1. a livello di muscolatura striata, volontaria, l'ansia è vicina alla coscienza e la persona ha le idee abbastanza chiare sulle cause della stessa. Le manifestazioni possono essere: tensione fisica, pollici stretti, mani serrate a pugno, tensioni cervicali, tensioni ai muscoli intercostali con frequenti sospiri, fibromialgia, iperventilazione, perdita del controllo della muscolatura;  
  2. a livello di muscolatura liscia, influenzata anche dal sistema endocrino, l'ansia produce somatizzazioni involontarie, senza che ci sia consapevolezza del legame tra disturbo fisico e stato di ansia e nervosismo. Le manifestazioni interessano la maggior parte degli organi e dei visceri e possono essere: cefalea tensiva, alterazioni del ritmo cardiaco, diarrea, colon irritabile, disturbi gastrointestinali, disturbi circolatori, ipertensione, disturbi della vescica;
  3. a livello dei processi cognitivi ideativi e percettivi, l'ansia crea delle alterazioni e manifesta una fragilità dell'Io che non è in grado di controllare le problematiche inconsce. Le alterazioni possono essere: perdere il filo, difficoltà di concentrazione, incapacità di esprimere il pensiero, disorganizzazione del pensiero fino a forme ossessive o deliranti, visione a tunnel, cecità, malfunzionamento dei sensi, vertigini, svenimenti, conversione).

Tenendo in considerazione queste indicazioni sulle vie di scarica dell'ansia, si può notare la corrispondenza con la progressione degli esercizi del Training Autogeno (pesantezza, calore, cuore, respiro, plesso solare e fronte fresca), che vanno ad intervenire favorevolmente nelle varie aree somatiche e cognitive in modo progressivo, proprio seguendo il criterio della vicinanza - lontananza dalla coscienza, favorendo un'autoregolazione e un equilibrio.

(Equilibrio personale e training autogeno, R. Baruzzo)

 

La dott.ssa Claudia Vian effettua cicli di sedute per insegnare il Training Autogeno

Per prenotazioni telefonare al 3701329174 o visualizzare il Calendario

 

 

Torna alla Biblioteca

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?