Informativa
Questo sito utilizza i cookie per offrirti un servizio migliore.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

370 1329174

Cosa si intende per buone abilità sociali?

 

 

Possedere delle buone abilità sociali è un fattore individuale molto importante che diminuisce il rischio di subire atti di bullismo già a partire dalla scuola materna.

Vediamo cosa si intende per "buone abilità sociali"

- Andare incontro agli altri per interagire, conversare, ascoltare, condividere, aiutare, confortare, sostenersi reciprocamente, in sostanza, adottare un comportamento prosociale.

- Mediare, cooperare, collaborare, negoziare in modo pacifico in presenza di conflitti.

- Dare prova di leadership, cioè proporre idee, impegnarsi nell'organizzazione, invitare gli altri a farlo.

- Saper porre limiti, rifiutare richieste irragionevoli da parte degli altri.

Lo sviluppo nel bambino di queste "buone abilità sociali" è spesso legato all'ambiente familiare e a un rapporto positivo tra genitori e figlio. Il bambino cresciuto con calore, sensibilità, coerenza e attenzione ha maggiori possibilità di sviluppare tali qualità per il fatto stesso di farne esperienza nel contesto delle sue relazioni con i genitori. Attenzione però all' iperprotettività, essa denota una mancanza di sostegno allo sviluppo dell'autonomia e delle competenze sociali del figlio.

Delle buone abilità sociali possono anzitutto prevenire il fenomeno dell'esclusione sociale da parte dei coetanei, diminuendo così l'esposizione al rischio di subire comportamenti offensivi da parte dei coetanei nel corso degli anni successivi.

 

(F. Saint-Pierre, Bambini e bullismo)

 

 

 

Torna alla Biblioteca

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?